Incontro tra arte e architettura

Bibi

Frusciante

Bibi Frusciante Architetto, Libero professionista, Vicepresidente della Fondazione Allori fino al 2019; Partner nell’Associazione Professionale International Bridge Consulting accanto ad Ingegneri come Giorgio Romaro; Enzo Siviero; Arenas de Pablo, Jorg Schlaich. .

Si è laureata presso la Facoltà di Architettura di Venezia IUAV nel 1998. Ma già nel 1994 dopo un anno di studi alla Politecnica di Barcellona, collaborava con l’Arch. E. Miralles per il progetto dell’Ambasciata Spagnola a Berlino. Dopo la laurea ha seguito un Master al Politecnico di Milano al Dipartimento di Ingegneria strutturale e subito dopo ha superato l’Esame di Stato a Venezia per l’Abilitazione di Architetto. Ha inoltre seguito un Master professionalizzante FSE per Lighiting designer.

Architetto

Colore e luce

Esperta di cromatismi (colore) e illuminazione, ha svolto l’attività di libera professionista tra Milano, Padova, Venezia e Roma. Si è occupata molto dei problemi legati agli accessori complementari e funzionali nella progettazione strutturale, quindi allo studio del colore, della luce e del dettaglio costruttivo. Studi e progetti di fattibilità per sistemi di barriere acustiche e fonoassorbenti e fonoriflettenti applicate a infrastrutture stradali. Ha partecipato nel 2006 con la Provincia di Padova alla promozione di un progetto pilota sui Centri Commerciali Naturali partendo da Montagnana.

Numerosi gli studi e le consulenze effettuati per società come Anas; Veneto Strade; Autobrennero; Serenissima; Autorità Portuale di Venezia; Azko Nobel e per alcuni studi di Ingegneria come la Progeest. Ha collaborato con: il C.O.S.E.S. Venezia, il Magistrato alle Acque di Venezia; con l’I.S.P. (IUAV Servizi e Progetti) , alla Didattica per il corso di Ponti e Strutture Speciali all’Università di Architettura di Venezia con il Prof. Enzo Siviero. Ha seguito il progetto del Passante di Mestre per il Comune di Martellago. Nel 2004 ha eseguito con l’arch. L. Attolico lo studio illuminotecnico e cromatico del nuovo Ponte del Porto Commerciale di Venezia.

Creatività

Astrattismo e materia

Ha progettato e seguito la direzione generale e l’allestimento di numerose mostre di Architettura, fotografia e design in Italia e all’estero. E’ stata consulente presso lo studio Cibic &Partners a Milano e Collaboratrice alla didattica con lo stesso Aldo Cibic per il corso di Design Industriale 2 alla Facoltà delle Arti e del Design di Venezia. Ha eseguito numerosi studi sul colore per privati e per aziende le più recenti Campo Marzio per un lavoro legato ai Musei Vaticani: “The Vatican Museum collection pen”.

Vari i contributi al mensile GALILEO di Padova nell’ambito dell’Ingegneria dell’architettura e delle arti ; alla casa Editrice Compositori ed alla Casa Editrice SKIRA e per la rivista Appassionata di arte, dipinge e realizza delle tele da molti anni, il suo stile è prevalentemente astratto e materico. Applica le sue conoscenze sullo studio del colore e sulla percezione legata alla profonda passione per l’architettura e per la psicologia.